Palestre chiuse e locali costretti a sospendere le attività dalle ore 18. Il giornalista Mario Benotti intervista la proprietaria e i dipendenti di una palestra. Dimostrando l’assurdità della misura che le vede chiudere nonostante gli investimenti nelle misure anti Covid. E mettendo in difficoltà molti giovani che lavorano nel settore.

Analoga situazione si pone per le attività economiche costrette a lavorare poche ore al giorno. Con quale criterio si è scelto un orario? Forse che gli assembramenti ci sono solo la sera?

I danni delle ultime misure saranno devastanti e servirà una profonda ricostruzione nel futuro. Mentre il territorio, soprattutto quello del Comune di Roma dopo anni di malgoverno, viene lasciato nell’incuria e nel degrado più totale.