Quanto pesano sulla bolletta dell’energia elettrica quelle voci che non hanno nulla a che fare con la corrente e che normalmente si definiscono “oneri di sistema”? Mario Benotti lo ha chiesto a Carlo De Masi, presidente Aidconsum, che sottolinea come questi costi pesino sulle famiglie italiane, soprattutto in un momento come questo in cui molti sono alle prese con difficoltà economiche derivanti dalla crisi generata dal Covid-19.

“I costi presenti sulla bolletta non sono stati oggetto di riflessione da parte della politica e dell’Autorità competente, finendo per gravare sulle famiglie che, a causa della transizione energetica, vedranno lievitare ulteriormente la spesa per l’elettricità”.

Spesa che ha poco a che vedere con i consumi di energia ma con una serie di tasse presenti in bolletta. La domanda che Mario Benotti rivolge a Carlo De Masi è molto diretta e pratica: “È possibile trovare una soluzione?”

“Un quarto dei costi in bolletta potrebbero essere tagliati – spiega il presidente dell’Aidconsum – Un modo sarebbe quello di utilizzare i fondi che ogni anno avanzano dopo aver coperto i buchi lasciati dai morosi. Rimettere in circolo questa somma consentirebbe di abbassare gli oneri e le tasse e darebbe alle famiglie un po’ di respiro”.