La rigenerazione urbana, come quella del quartiere del Bosco verticale di Milano, è legata alla rigenerazione socio-economica del Paese. Il giornalista Mario Benotti ci spiega che il dialogo tra le persone e le religioni, lo stare insieme, lo scambio culturale portano a una Ricostruzione basata su solide radici.

Innanzitutto il ruolo di aggregazione dei centri urbani, che diventano momento di interscambio culturale, economico e religioso. Mai come ora, infatti, si sente la necessità che il dialogo religioso aiuti la risoluzione pacifica dei conflitti e lo sviluppo del genere umano.

Una teopolitica che, in equilibrio tra le varie parti, si faccia veicolo per la dissoluzione dei conflitti interni e internazionali e il risollevarsi dalle macerie umane ed economiche. Per una nuova Ricostruzione.